Super User

Super User

Le tipologie di birra 12 Dicembre 2018

Diciassette

Birra di malto d’orzo e di frumento non maltato, di colore dorato intenso ad alta fermentazione.
Il malto contiene sentori di crosta di pane e l'apporto di luppolo statunitense le note speziate terrose. Gusto amaro-medio persistente, con finale secco. Presenta sedimento di lievito. Da accompagnare a pizza, piatti grigliati e carni alla brace.

Conservare in piedi, lontano da fonti di luce e calore.
Servire a 4-5° C.

STILE BLOND ALE IBU: 22 EBC: 6
Formati 330cl 750cl

20Lt

Le tipologie di birra 12 Dicembre 2018

Navagio

Birra di malto d’orzo Pilsener e di frumento, di colore giallo paglierino ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia.
La schiuma corposa e persistente, rilascia un bouquet di profumi fruttati tipici dei vini bianchi. Se ne consiglia l’accostamento a cibi a base di pesce. Viene prodotta secondo il metodo artigianale, può presentare sedimento naturale di lievito.

Conservare in piedi, lontano da fonti di luce e calore.
Servire a 4-6° C.

STILE WHITE IBU: 13 EBC: 2
Formati 330cc 750cc

20Lt

Le tipologie di birra 12 Dicembre 2018

Radical Hopper

Birra di malto d’orzo e di frumento non maltato, di colore dorato ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia.
La schiuma è corposa e con un ricco bouquet di profumi che spazia dal mango al pompelmo. Viene prodotta secondo il metodo artigianale, può presentare sedimento naturale di lievito.

Conservare in piedi, lontano da fonti di luce e calore.
Servire a 8-10° C.

STILE APA IBU: 22 EBC: 6
Formati 330cl 750cl

20Lt

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

Frumento

Il malto di frumento, principale surrogato del malto d’orzo, è un ingrediente indispensabile nelle birre americane e tedesche a base di frumento, come le Weizen, ed è spesso impiegato  in piccole quantità in molte altre produzioni, in quanto ha la capacità di  migliorare le caratteristiche della schiuma.

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

Orzo distico

L’orzo da birra per eccellenza è l’orzo distico, perché fornisce cariossidi più uniformi e grosse e che hanno un comportamento molto regolare in maltazione. 

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

Storia

Nel 1516 fu emanata da Guglielmo IV la famosa Legge della Purezza, che già si rifaceva ad un precedente Editto del 1497 del duca Alberto IV di Baviera, con il quale venne imposto l’orzo come unico cereale impiegabile nella fabbricazione della birra.

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

L'essicazione del malto

La fase di essiccazione  consta di due parti: una di diminuzione di umidità ed una di tostatura. 

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

Le radichette

Le radichette ed il germoglio, dopo il processo di essiccamento, vengono eliminati perché
contengono molte proteine potrebbero causare l’insorgenza di problemi di intorbidamento e di
instabilità chimica nella birra, oltre a conferire un sapore erbaceo sgradevole.

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

Germinazione

Nel corso della germinazione il seme consuma parte delle sue riserve, perché produce le radichette ed il fusto embrionale della pianta d’orzo. Il processo di germinazione viene interrotto mediante essicazione, quando la lunghezza del germoglio  è compresa tra la metà ed i ¾ di quella del seme, a seconda dei tipi di malto.

Curiosità sui cereali 01 Novembre 2018

L'amido

  • E' il serbatoio di riserva energetica del seme, è la sorgente di zuccheri per i lieviti.

Contatti

Gli alimenti biologici ecocompatibili e ricchi di sostanze nutritive sono un modo delizioso per mantenere una dieta sana per la tua e la tua famiglia.
Phone: +39 328 9051412
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Food Gallery